Image Image Image Image Image
Scroll to Top

To Top

Uncategorized

28

Jun
2016

LELO offre l’innovazione di HEX™ a Durex e Trojan per 1 milione di dollari

Il marchio svedese di design LELO continua a sconvolgere l’industria del condom con la sua storica innovazione, LELO HEX™, proponendo ai tre maggiori produttori di preservativi a livello mondiale, Trojan, Durex e Ansell, un’offerta da un milione di dollari per avere accesso alla nuova tecnologia e ricominciare a innovare. L’offerta è parte della campagna di lancio di LELO HEX™, il condom reinventato, che vuole cambiare l’idea che abbiamo dei preservativi cambiando i preservativi stessi.

LELO-Hex-Breakage_400x200

  • LELO offre a Durex, Trojan e Ansell l’opportunità di acquisire l’eccezionale tecnologia con una nuova ‘offerta’ da un milione di dollari
  • Google ha registrato un picco di ricerche riguardanti i preservativi dopo il lancio di LELO HEX™
  • Sono più di 500,000 i preservativi venduti su LELO.com in meno di 10 giorni

2000 articoli contenenti riferimenti ai condom e alle MST (malattie sessualmente trasmissibili) sono stati pubblicati dal lancio di HEX™: i media hanno accettato la sfida di aumentare la consapevolezza sull’argomento

Presentato la settimana scorsa, con la controversa scelta di Charlie Sheen come portavoce, LELO HEX™ viene descritto come la maggiore innovazione nel settore dei preservativi da 70 anni a questa parte; l’azienda svedese ha già venduto più di 500,000 condom nella prima settimana con la campagna su LELO.com e su Indiegogo. Adesso mette a disposizione dei tre principali produttori di preservativi al mondo la possibilità di conoscere da vicino la tecnolgia che sta dietro LELO HEX™ per portare l’innovazione anche nel loro  processo produttivo.

LELO sostiene che la scoperta fondamentale nel lancio di LELO HEX™ è stata riconoscere che non era il lattice di cui sono fatti i preservativi a dover cambiare, ma la struttura stessa del prodotto. La preparazione del nuovo preservativo ha richiesto più di 3 anni di test e migliorie, dallo sviluppare una nuova tecnica che permettesse di integrare la rete HEX™ direttamente nello stampo, fino a stabilire l’esatto spessore della rete esagonale per garantire la migliore esperienza possibile.

Steve Thomson, CMO di LELO, ha dichiarato: ‘I marchi leader nel settore dei preservativi, Durex, Trojan e Ansell, esistono da quasi 100 anni. Il che va benissimo per brand come Louis Vuitton specializzati in borse di lusso, ma non altrettanto bene per chi si dedica alla produzione di dispostivi medici. Queste aziende hanno l’obbligo di innovare, per continuare a soddisfare le richieste dei consumatori, specialmente quando l’interesse nei confronti dei preservativi è chiaramente sempre più in declino. Il nostro scopo non è criticare i marchi che forniscono un prodotto così importante, ma piuttosto scuotere l’industria dei preservativi e spingerla a innovare di nuovo.’

Dalla scorsa settimana, LELO ha portato la sua campagna fin nelle strade di Slough, sede del quartier generale della Reckitt Benkiser, proprietaria del marchio Durex e di circa il 40% del mercato da 3.9 miliardi di dollari dei preservativi, per sfidare la società a investire di più nell’innovazione. Dalla metà della settimana scorsa, LELO HEX™ ha invaso la cittadina con manifesti, striscioni e furgoni per dire che ‘il preservativo è scaduto’ ed è tempo di cambiare.

Thomson continua: ‘Spesso abbiamo paura di criticare i preservativi, perché giocano un ruolo fondamentale nella lotta contro le MST. Ma se nessuno pretende un cambiamento, niente cambierà mai. È nell’interesse del consumatore promuovere un miglioramento e arrivare a un uso molto più capillare. A nostro avviso i principali marchi hanno la responsabilità di innovare.’

‘La società che sta alle spalle di Durex è grande più di 1000 volte LELO, ma LELO è riuscita a cambiare il design del condom e a generare un nuovo interesse tra la gente. Per questo vogliamo offrire a Durex la possibilità di provare direttamente la nostra innovazione e procedere di conseguenza. Questo è un settore in cui la competizione deve avvenire sulla base dell’innovazione, non del numero di confezioni presenti sugli scaffali, in modo che sia il consumatore a vincere e  che le MST possano essere sconfitte.’

Nelle prossime settimane, LELO ha intenzione di dichiarare apertamente le proprie sfide all’industria dei condom, e spiegare perché c’è stata così poca innovazione dall’introduzione del serbatoio in punta e del lubrificante, avvenute negli anni ’50. Mentre il sostegno di Charlie Sheen ha creato un acceso dibattito, soprattutto nei Paesi di lingua inglese, LELO HEX™ è stato indicato, dai media di tutto il mondo, così come dagli esperti e dagli ‘influencer’, come un autentico progresso.

La campagna di lancio di LELO HEX™, su LELO.com e Indiegogo, ha già superato l’obiettivo di raggiungere 10.000 sostenitori che avranno la possibilità di provare il nuovo preservativo in anteprima. L’azienda ha quindi confermato di aver accelerato i tempi di produzione, per soddisfare l’impennata di richieste che si è verificata durante la fase di lancio. La campagna è attiva su LELO.com e sul sito di cowdfunding Indiegogo, specializzato in lanci anticipati rispetto a quelli sul mercato.

#LELO
#LELOCondoms
#HEXAPPEAL

Tags | , ,

FacebookTwitterGoogle+Condividi