Image Image Image Image Image
Scroll to Top

To Top

Uncategorized

22

Oct
2018

ZEISS conferma il suo impegno a supporto della ripiantumazione del Campo dei Fiori

A distanza di un anno dall’incendio divampato a Varese lungo il versante meridionale del Parco del Campo dei Fiori, i dipendenti ZEISS si sono riuniti per dare seguito alla donazione fatta con un’attività concreta di piantumazione.

ZEISS non dimentica uno degli incendi più gravi degli ultimi anni che, proprio nel mese di ottobre 2017, ha colpito il territorio di Varese: il fuoco ha danneggiato il versante meridionale del Campo dei Fiori, in particolare l’area del Monte San Francesco, dove ha sede l’osservatorio astronomico del Centro Geofisico Prealpino. Una vetta importante e simbolicamente significativa, sulla quale è conservato uno storico telescopio del Gruppo ZEISS.

L’azienda ha deciso di riconfermare il proprio impegno nell’ambito della sostenibilità ambientale e la propria attenzione a livello sociale nei confronti del territorio in cui opera: prosegue quindi il percorso di valorizzazione locale iniziato lo scorso anno, al fianco dell’Ente Parco Regionale Campo dei Fiori, con l’obiettivo di velocizzare il processo di rinnovazione del bosco.

Un progetto strutturato e a lungo termine, che non si è fermato solo con il contributo economico offerto per la piantumazione di un’area boschiva di circa 2.000 mq vicino all’Osservatorio astronomico, ma che ha visto in prima linea anche i dipendenti del Gruppo ZEISS. Sabato 20 ottobre, infatti, il Campo dei Fiori ha visto la partecipazione attiva dei collaboratori ZEISS, che si sono ritrovati per dare inizio alla fase di ripiantumazione di nuovi alberi.

Come ha spiegato Marco Pistocchini, Istruttore direttivo tecnico forestale: “La messa a dimora di piante, come aceri, faggi, ciliegi e abeti, in un’area ancora priva di copertura vegetale perché interessata dal passaggio del fuoco, consentirà di velocizzare il processo naturale di rinnovazione del bosco. Si previene e si mitigano fenomeni di ruscellamento ed erosione superficiale, limitando così eventuali dissesti, a tutela del suolo. L’intervento di piantumazione consente inoltre di avviare la formazione di un nuovo bosco misto di latifoglie e conifere autoctone, aumentando così la resistenza e la resilienza del bosco anche alla luce dei cambiamenti climatici che incidono sulla vegetazione forestale dell’arco alpino e prealpino”.

Tra i presenti alla giornata, anche Michele D’Adamo, AD del gruppo ZEISS in Italia, che ha dichiarato: “La responsabilità verso i propri collaboratori, la società e l’ambiente che ci circonda è da sempre un elemento cardine della cultura aziendale di ZEISS. Pur essendo una realtà multinazionale, non dimentichiamo l’importanza di essere attenti al territorio in cui operiamo e viviamo quotidianamente. Ci tenevamo a mantenere la promessa data lo scorso anno e a darne seguito, non solo con una donazione, ma anche con un gesto concreto, con la nostra presenza fisica, per far sentire tutto il nostro supporto al territorio di Varese che per noi è così importante”.

 

Per ulteriori informazioni:

www.zeiss.it/vision

www.zeiss.it

Pagine social ufficiali ZEISS Vision Care:

FB @zeissvisioncareitalia           TW @ZEISSvisionIT

IG @zeissvisioncare_italia           YT@zeissvisioncare

Tags | , ,

FacebookTwitterGoogle+Condividi